skip to Main Content
COSA FA IL SISTEMISTA

COSA FA IL SISTEMISTA

I sistemi informatici sono molto complessi e hanno quindi bisogno di essere organizzati attraverso un aiuto esterno, e di questo se ne occupa il sistemista.

Il suo compito è proprio quello di configurare e gestire al meglio il software per permettere il buon funzionamento del sistema stesso e assicurare ottima connessione internet, intranet e di tutto l’apparato informatico.

COMPETENZE DEL SISTEMA

Il sistemista oltre le basi deve avere competenze anche ben più approfondite per la gestione del software e dell’hardware; questo perché può essere chiamato ad occuparsi anche della connessione alla rete o della salvaguardia e del monitoraggio delle risorse.

Il sistemista deve essere poi pratico anche di manutenzione di sistemi informatici, installazione di un nuovo software e sostituire un hard disk.Nello specifico ora andremo ad elencare tutte le principali competenze che deve avere il sistemista:
– Conoscenza sul funzionamento e sulla configurazione delle reti informatiche
– Conoscenza delle architetture hardware di computer e reti
– Capacità di captare e risolvere problemi legati a diversi aspetti del sistema informatico
– Conoscenza sulla configurazione dei sistemi operativi
– Conoscenza di aspetti legati alla sicurezza dei sistemi informatici.

LINGUAGGI DI PROGRAMMAZIONE

Un sistemista deve inoltre anche avere dimestichezza e masticare nel miglior modo possibile i linguaggi di programmazione, come:
-JavaScript
-PHP
-Perl

SISTEMI OPERATIVI

La maggior parte dei sistemi funzionano con Windows e Linux, che è appunto il loro sistema operativo; ed è lo stesso sistemista che deve andare ad occuparsi anche di gestire i principali servizi del sistema operativo, come ad esempio la cura di applicazioni, servizi web e di posta.
A tal proposito i sistemisti più richiesti sono quelli specializzati in server windows e server linux.

MANUTENZIONE ORDINARIA

Un sistemista deve essere in grado anche di essere responsabile della manutenzione ordinaria dei sistemi informatici. A tale proposito deve poter:
– Svolgere test di routine per controllare il buon funzionamento
– Eseguire l’aggiornamento di programmi obsoleti
– Effettuare backup periodicamente e preparare piani di recupero dei dati per eventuali situazioni di emergenza.

SICUREZZA ORDINARIA

Uno dei compiti più importanti del sistemista consiste nella garanzia della sicurezza. Come ben sappiamo infatti la sicurezza è essenziale in un sistema informatico e le sue competenze devono essere ben salde per quando si tratta di firewall e quando è necessario fornire garanzia che nessuno avrà possibilità di effettuare accessi nel sistema senza autorizzazione.
A questo proposito il sistemista dovrà essere sicuro che il trattamento dei dati conservati nel sistema siano salvaguardati, per la privacy e il rispetto dei dati personali; dovrà poi controllare gli accessi sia internet che intranet e configurare sistemi di autenticazione e login.

AMMINISTRATORE SERVER: COSA C’È DA SAPERE SU LINUX

Il sistema in questione è Gnu Linux, e in questo caso il sistemista deve essere specializzato nella progettazione, installazione e configurazione del linguaggio informatico che riguarda proprio questo sistema.
Linux è molto vasto e complesso, e chi lavora in questo sistema si occupa principalmente di due distribuzioni molto semplici da installare, stiamo parlando di Debian e CentOS. Queste sono facilmente configurabili e hanno l’obiettivo di assicurare pacchetti software e ottenere un appoggio sicuro della comunità open source.
Il sistemista Linux deve avere conoscenze e praticità su diversi database (come MYSQL Server o PostgreSQL), conoscere linguaggi lato server (come Apache o LightHTTP), MailServer, ecc…

RETI INFORMATICHE

Il sistemista poi si impegna a curare le reti informatiche, tra cui anche quelle interne a un’azienda.
La progettazione e la gestione delle reti informatiche non è una cosa semplice, ecco perché la figura responsabile deve essere ben competente per consentire l’installazione della manutenzione dei componenti hardware e software dei computer.

Tutto questo per definire quali fanno parte di una rete locale, definire le procedure di accesso alla rete ed effettuare sistemi di sicurezza.

COME SI DIVENTA UN BUON SISTEMISTA INFORMATICO

Per diventare un sistemista informatico occorre effettuare un percorso di studi:
– Diploma di perito informatico
– Laurea in ingegneria informatica
– Laurea in ingegneria elettronica
– Laurea in informatica

Naturalmente il solo percorso di studi non è necessario per ottenere tutte le competenze, ma in questo ambito l’esperienza aiuta la crescita complessiva anche perché il settore informatico è in continuo mutamento e aggiornamento.

La praticità aiuta a solidificare le informazioni teoriche e stare al passo con ogni cambiamento.
Sono importanti e necessari anche diversi corsi Microsoft, Linux o da Cisco.