skip to Main Content
GOOGLE BERT I 7 DETTAGLI FONDAMENTALI

GOOGLE BERT I 7 DETTAGLI FONDAMENTALI

CHE COS’E’ GOOGLE BERT

Possiamo definire google bert come un sistema in grado di semplificare i quesiti degli utenti nei confronti di un motore di ricerca. In questo modo il sistema che prevede la presenza o l’assenza delle keyword potrà essere a poco a poco abbandonato, fornendo agli utenti risultati ottimali. Google Bert, quindi, è in grado di formulare determinate parole che sono in correlazione con tutte le altre all’interno di una frase, prendendo in considerazione quelle che precedono e quelle che seguono. Questo risulta importante per capire ciò che si trova in fondo alla base delle query.

COSA SIGNIFICA GOOGLE BERT

Con l’utlizzo di questo algoritmo si avrà un miglioramento nei confronti di query più lunghe e convenzionali. Ma capiamone ancora meglio il significato: BERT è l’acronimo di Bidirectional Enconder Representation from Transformers. Per cui, riallacciandoci al discorso precedente, possiamo dire che grazie a quest’ultimo ci saranno miglioramenti dal punto di vista delle suddette keyword (o proposizioni) che avranno un’elevata importanza per la ricerca stessa. Google Bert, dunque, aiuta la macchina a capire una ricerca come farebbe un uomo.

QUAL E’ L’OBIETTIVO DI GOOGLE BERT

Google Bert punta a neutralizzare il keywords; in questo modo la ricerca su un sito web risulterà più veloce ed esauriente. Per permettere tutto ciò Google sta usufruendo di una nuova gamma di hardware come TPU cloud, in modo da fornire agli utenti ottimi risultati in tempi rapidi. Possiamo quindi affermare che Google si sta impegnando per portare a termine il progetto dell’elaborazione del linguaggio naturale (NLP)

BERT SI LEGA ALLA VOICE SERCH?

Lo scopo di Google Bert quindi, è quello di dare origine ad un linguaggio naturale dove le keyword non verranno più considerate come unico strumento per la ricerca. Verranno quindi utilizzate delle preposizioni articolate che daranno importanza al testo. In questo senso gli utenti saranno avvantaggiati, in quando potranno effettuare le ricerche esprimendo vocalmente delle richieste senza utilizzare le keyword.

GOOGL BERT E’ ATTIVO PER TUTTI?

Questa è una delle domande più frequenti, ma possiamo affermare che al momento Google Bert risulta attivo solo in lingua inglese, quindi solo per gli Stati Uniti. Ma niente paura! Lo scopo di Google è quello di accrescere l’uso di questo nuovo update anche per tutte le altre ricerche effettuate sul motore. Occorre solo un po’ di pazienza dal momento che questa sarà un’operazione lenta. In base a quanto riportato dal comunicato ufficiale, Google Bert influenzerà solo una ricerca su dieci e non tutte le query che verranno addebbitate dagli utenti. Bisogna inoltre ricordare che Google Bert lavora anche su Flatured Snippet.

COSA BISOGNA OTTIMIZZARE ?

Una delle domande più frequenti e più preoccupanti che si sono posti i SEO e i webwriter è senz’altro quella della necessità di ottimizzare i testi in previsione di questo aggiornamento. Molti dei portavoce ufficiali hanno però smentito, in quanto non occorre effettuare nessuna procedura di ottimizzazione. Questo avviene proprio perchè lo scopo di Google Bert è quello di creare una tecnologia in grado di comprendere il linguaggio naturale degli utenti, senza l’ausilio del posizionamento delle keyword e di fornire loro risultati ottimali e in grado di soddisfarne le esigenze.

PERCHE’ TUTTO QUESTO SPAVENTA?

A tal proposito Danny Sullivan, attraverso un twitt, ha affermato che Bert non modifica le basi fondamentsli di Google e non occorre quindi alcuna ottimizzazione. Ci rendiamo conto che coloro che erano abituati ad inserire la keyword nel tag Title, nell’Url e nel tag Alt ottimizzando SEO on-page per avere risultati migliori, in questo momento sono disorientati. Ora tutto questo, come lo stesso Google ha esposto nella guida SEO ufficiale, non è più necessario. Possiamo quindi affermare che passo dopo passo conterà la qualità del testo per effettuare delle ricerche e non solo le singole keyword. Il SEO copy sarà quindi un mutamento radicale.