skip to Main Content
Guida Al File .htaccess

Guida al file .htaccess

Guida al file htaccess

Un elemento molto importante nella personalizzazione del sito web e il fite .htaccess. Tramite l’uso di questo file è possibile effettuare molteplici operazioni, come il ripristino di documenti, rendirizzamenti URL, la gestione della Cache e anche i Craweler dei motori di ricerca e tanto altro ancora.

Molti utenti non essendo dei professionisti preferiscono evitare la configurazione di questo file, ma, con questo articolo, vogliamo rendere disponibili le operazioni che vi permetteranno di farlo in modo semplice.

Ma prima di iniziare con queste modifiche bisogna prima capire cos’è il file .htaccess e la sua funzione.

 

Cos’è il file .htaccess e a cosa serve

Il file di configurazione .htaccess è una configurazione utilizzata dal Server Web Apache, tramite questo file il Server Web riceve direttive su come fornire informazioni e gestire le richieste HTTP. Il file lo si può visualizzare tramite il File Manager presente nel pannello di controllo del cliente per il suo spazio web.

 

Cosa si può fare con il file .htaccess

Con questo file è possibile effettuare tante operazioni ad esempio:

Effettuare Redirect

Redirect 301 Htaccess
Redirect 301 /index.php  a http://www.nuovosito.com/sitowebdamostrare.php

 

Limitare la visualizzazione delle Directory

Per impedire la visualizzazione delle cartelle il file .htaccess va creata in ogni cartella che vuoi nascondere con il seguente codice:

Options -Indexes

 

Proteggere le Directory con una password

Proteggere le directory con una Password è una cosa molto comune sopratutto per le aree di amministrazione e altre cartelle ritenute importanti nel sito web.

Per procedere con la protezione della directory con una password bisogna prima di tutto creare il file .htaccess nella cartella da proteggere e poi modificare il file con il seguente codice:

AuthName “Area Riservata”
AuthUserFile /path/to/password/file/.htpasswd
AuthType Basic
require valid-user

La prima riga di questo file indica il nome della Directory

La seconda indica il file dov’è contenuta la password

La terza riga indica la tipologia di Autenticazione

Per adeguare il file a proprio uso bisogna modificare il nome della directory e il percorso del file contenente la Password.

Creare il file .htpasswd inserendo il seguente codice :

username:encryptedpassword
provahualma:$apr1$X/f.Xnir$IBXnXOdWNkghr9KEEQHzY

E possibile generare automaticamente il codice tramite questo htpassword generator

 

Sicurezza per WordPress

Chiunque usa WordPress sa che per accedere all’area amministrativa basta digitare nel browser il seguente percorso “ilmiosito/wp-admin oppure wp-login.php”. Tramite il file .htaccess è possibile proteggere questo percorso con una Password.

Basta inserire nel file .htaccess il seguente codice:

<Files wp-login.php>
Order Deny,Allow
Deny from All
Satisfy Any
AuthName "Protected"
AuthUserFile /web/protecteed/.htpasswdahualma
AuthType Basic
Require valid-user
</Files>

Queste operazione di Directory Protette sono disponibili anche tramite il pannello di controllo di ogni spazio web.

 

Documento principale

Tramite l’uso di questo file è possibile comunicare al server Web il documento principale del nostro sito web oppure la sequenza dei nostri documenti. Per specificare i documenti bisogna modificare il file .htaccess con questo codice:

DirectoryIndex index.html index.cgi index.php

Stiamo specificando i 3 files principale per rendere visibile il sito web.

 

Queste sono solo alcune delle cose possibili tramite la configurazione di questo file. Molte funzioni come la personalizzazione delle impostazioni PHP, limitazioni di accesso sono disponibili tramite il pannello di controllo Plesk offerto da Hualma in tutti i piani di hosting web.