skip to Main Content
SiteLock Per Il Tuo Sito Web

SiteLock per il tuo sito web

Proteggi il tuo sito WordPress, Joomla o Drupal dalle minacce alla sicurezza del web

Più della metà di tutti i siti web sono costruiti su una sorta di sistema di gestione dei contenuti open source. I siti CMS sono altamente accessibili alle aziende di tutte le dimensioni, dalle imprese multinazionali ai piccoli negozi. Offrono anche molteplici vantaggi. Per prima cosa, non devi essere uno sviluppatore di siti Web per creare, mantenere e coltivare una presenza Web potente. Gli strumenti sono a portata di mano per te, con migliaia di design e plug-in ricchi di funzionalità disponibili per gli utenti in ogni momento. Lo svantaggio, tuttavia, è che l’open source significa che le minacce alla sicurezza come il malware possono più facilmente compromettere il tuo sito perché gli hacker possono vedere il tuo codice.SiteLock ha condotto ricerche proprietarie per ottenere una migliore comprensione delle tre più grandi piattaforme open source: WordPress, Joomla e Drupal. Di conseguenza, siamo stati in grado di trarre conclusioni chiare sulle vulnerabilità di CMS.

Drupal vs. Joomla vs. WordPress Security

Per le aziende che non sono specializzate nella creazione di siti Web utilizzando il linguaggio HTML tradizionale, l’utilizzo di un CMS ha senso. Le piattaforme CMS come WordPress, Drupal e Joomla sono progettate per rendere semplice e veloce la creazione e la gestione di un sito Web, soprattutto per gli utenti non esperti di tecnologia, con file, temi e plug-in di base pronti all’uso. Inoltre, salvano le aziende dal dover assumere uno sviluppatore interno. Sfortunatamente, queste piattaforme CMS presentano anche seri problemi di sicurezza. E stato rilevato che WordPress ha una probabilità superiore di essere infettato da malware rispetto a siti che non sono open source. Drupal ha la stessa probabilità di essere infettato da malware come WordPress e per Joomla non è stato meglio. Ciò è allarmante, soprattutto considerando che WordPress rappresenta il 32% dei primi 1 milione di siti, secondo i dati compilati da BuiltWith. Per dirla in prospettiva, Drupal arriva al secondo al 3% circa e Joomla arriva appena al di sotto del 2%. Sebbene questi siti siano dotati di alcune misure di sicurezza integrate, è necessario un ulteriore livello di sicurezza per proteggere completamente il tuo sito Web WordPress dagli attacchi informatici.

Vulnerabilità CMS

Indipendentemente dal fatto che il tuo sito web sia costruito su una piattaforma CMS o meno, è fondamentale tenere il passo con la normale sicurezza e manutenzione del sito web. Devi assicurarti che il tuo sito web e i suoi visitatori siano al sicuro da criminali informatici, malware, ransomware e altri cattivi attori, e ciò richiede molto più della creazione del tuo sito web, dell’aggiunta di alcuni plug-in e dell’oblio.

Per mantenere i propri siti Web aggiornati, i sistemi CMS offrono molteplici funzionalità personalizzabili tramite applicazioni e plug-in open source, che devono essere costantemente aggiornati. Anche i plug-in di sicurezza incorporati devono essere aggiornati, e l’impossibilità di farlo può lasciare un sito sempre più vulnerabile agli attacchi.

Mentre i clienti lavorano sui loro siti da varie posizioni e lasciano le loro schede di amministrazione aperte sui loro browser, diventano gli obiettivi principali per gli attacchi di forza bruta e gli sniffer di password. Se tali schede vengono lasciate aperte  su reti Wi-Fi pubbliche , il rischio di attacco è esponenzialmente più elevato. Una volta che un hacker ottiene il controllo del tuo sito web, i risultati potrebbero essere dannosi, inclusi danni alla progettazione, al codice e all’esperienza utente del sito – in ultima analisi, danneggiando la linea di fondo della tua azienda. Poiché molti utenti di CMS in genere non sono tecnici di siti Web, non sempre riconoscono la loro esposizione finché i loro siti non sono stati compromessi.

Best practice per la sicurezza CMS

Non devi aspettare che il tuo sito CMS venga attaccato per conoscere le migliori pratiche di sicurezza. In effetti, questa è una delle cose peggiori che puoi fare. Ecco come proteggere il tuo sito WordPress dagli hacker:

1. Utilizzare uno scanner di vulnerabilità CMS. È improbabile che punti le vulnerabilità sul tuo sito web leggendone manualmente il codice. Utilizzare invece uno scanner di vulnerabilità CMS che controlli ogni riga nei file del sito CMS per potenziali vulnerabilità e malware. Per risultati ottimali, scegli una soluzione che offra anche aggiornamenti automatici di sicurezza e patch. È possibile mantenere i plug-in e le funzionalità sul sito sicuro e aggiornato con il minimo sforzo manuale.

2. Controlla regolarmente i plug-in del tuo sito. I plug-in su una piattaforma CMS coprono una vasta gamma di usi: dal miglioramento delle funzionalità al miglioramento dell’estetica generale del sito. Ogni mese, passa il tempo a esaminare ogni plug-in utilizzato dal tuo sito per verificare gli aggiornamenti in sospeso e disattivare quelli che non usi più. Se si disattiva un plug-in, assicurarsi di rimuoverlo completamente, inclusi i file plug-in, in modo che i file obsoleti non diventino una via d’attacco.

Integrazione SITELOCK nel tuo piano di hosting

Hualma metta a disposizione dei propri clienti di webhosting il componente aggiuntivi SiteLock. Durante la fase di acquisto è possibile integrare il proprio piano di sevizio scelto con questo componente aggiuntivo. Visita la nostra pagina Hualma SiteLock.