skip to Main Content
Tutorial SSH

Tutorial SSH

Impara ad utilizzare i comandi via SSH

Questa guida è particolarmente utile per i nostri clienti che utilizzano prodotti VPS o SERVER DEDICATI, dove tramite l’accesso SSH al proprio server e possibile effettuare qualsiasi operazione. Se il tuo sito web richiede prestazioni elevate con un numero maggiore di risorse utilizzate è arrivato il momento di passare da un hosting condiviso, a un hosting dedicato oppure VPS.

Con l’utilizzo di uno di questi due prodotti, avrai per il tuo sito web un numero maggiori di risorse web con un’incremento di prestazioni pari al 40%. Questo perchè le risorse del singolo server saranno dedicate (nel caso di un server dedicato) solo al tuo website. Per poter gestire uno di questi prodotti hai bisogno di avere accesso al tuo server, nel caso di sistemi operativi Linux come CentOS 7 ciò avviene tramite connessione SSH.

Cosa significa SSH
SSH significa Secure Shell e tradotto in italiano significa Shell sicura (la Shell è il mezzo con cui l’utente comunica con il sistema operativo) ed è un protocollo di rete che permette di stabilire una sessione remota tramite un’interfaccia a riga di comando con un altro Host.

Come avviare una connessione SSH
Per poter avviare una connessione da terminale tramite SSH abbiamo il bisogno di scaricare un programma. Per utenti che utilizzano Windows il più famoso è Putty, disponibile anche per utenti Mac.

Come stabile la connessione SSH

  1. Aprire Putty
  2. Host Name: inserire il nome del dominio oppure indirizzo IP o nome del server.
  3. Connection type: selezionare il protocollo utilizzato per la connessione SSH.
  4. Port SSH: la porta di default per questo servizio è la 22, ma in casi specifici questa può essere modificata
  5. Nome utente e password: inserisci le credenziali ricevute tramite email e accedi al tuo server

 

Comandi principali SSH da conoscere

Comandi SSHDescrizione
lsVisualizza il contenuto della cartella (lista dei nomi dei files).
cdCambia la cartella
mkdirCrea una nuova cartella
touchCrea un nuovo files
rmRimuove un file
catMostra il contenuto del file
pwdMostra la cartella corrente (percorso completo dove sei adesso).
cpCopia file / cartella
mvSposta file / cartella
grepCerca per una specifica frase all’interno di un file
findCerca i files e le cartelle
vi/nanoEditor di testo
historyMostra gli ultimi 50 comandi ssh utilizzati
clearPulisce la schermata ssh
tarCrea e decomprime gli archivi zippati
wgetScarica i files da internet
duMostra la dimensione del file

 

Gestione delle cartelle

Come creare una cartella
  • mkdir nomecartella
Come cancellare una cartella
  • rm -r nomecartella
Come cancellare una cartella solamente se è vuota
  • rmdir nomecartella
Come comprimere una cartella
  • tar -czf prova-compressione.tar.gz prova
Come duplicare una cartella
  • cp -r prova prova-test
Come copiare una cartella
  • cp -r prova prova1

 

Gestione dei files

Come copiare un file
  • cp nomefile cartella
 Come spostare un file
  • mv nomefile.estensione nomecartella
 Come rinominare un file
  • mv nomefile.estensione nomefilenuovo.estensione
Come cancellare un file
  • rm nomefile
Come cancellare più files
  • rm *
Come cancellare più files di una determinata estensione
  • rm *.estensione
Come cercare un file
  • find . -name 1.jpg -print
Come aprire un file
  • open 1.jpg
Come comprimere un file
Per poter comprire un file esistono due modi:
• gzip nomefile
• bzip2 nomefile
Come decomprimere un file
Il comando gunzip decomprime un file compresso
Come estrarre un file compresso
  • tar -zxvf prova-compressione.tar.gz prova
Come conoscere il formato utilizzato dal file
  • file nomefile
Come leggere le prime righe di un determinato file
  • head nomefile
Come leggere le ultime righe di un determinato file
  • tail nomefile
Come aggiornare la data dell’ultima modifica di un file
  • touch nomefile

Come cancellare le righe di comando

  • clear

Come uscire dal terminale

  • exit

 

Come gestire i permessi dei files
Esistono tre livelli di permessi da attribuire ad un file:

  • lettura
  • scrittura
  • eseguibile

In addizione a questi permessi è possibile attribuire il file:

  • solamente il proprietario del file
  • gruppo di utenti
  • a tutti

Il comando utilizzato per cambiare i permessi è:

  • chmod

Di seguito potrai vedere l’elenco dei permessi ed i codici che sono stati attribuiti:

0 = —
Nessun permesso

1 = –X
Può essere solamente eseguito

2 = -W-
Può essere solamente modificato

3 = -WX
Può essere modificato ed eseguito

4 = R–
Può essere solamente letto

5 = R-X
Può essere letto ed eseguito

6 = RW-
Può essere letto e modificato

7 = RWX

Può essere letto, modificato ed eseguito (tutti i permessi)

Per una maggiore sicurezza, solamente il proprietario di un file può cambiare i permessi senza i privilegi dell’amministratore.